Ska-p

Erano secoli che sognavo di vedere gli Ska-p dal vivo… A me piacciono un sacco (ho imparato lo spagnolo traducendo i loro testi), ma non essendo conosciuti da tutti sarà meglio fare una piccola premessa.

Gli Ska-p (in spagnolo si legge ‘escapè’, cioè scappare) sono un gruppo ska-punk nato negli anni ’90 nella periferia di Madrid.  La loro musica è allegra, veloce, trascinante. In tutte le canzoni si riflette la loro critica verso molti aspetti della società, il loro ‘attacco al sistema’, con toni a volte scherzosi, a volte duri. Attaccano l’imperialismo americano, la pena di morte, la violenza sugli animali, lo sfruttamento dei bambini; sono antifascisti e anticlericalisti, sostengono i diritti umani, ed è famosa la canzone sulla legalizzazione della marijuana. Preciso che considero le loro posizioni a volte troppo radicali.
I componenti sono: il cantante Pulpul, chitarra, tastiera, basso, batteria, una tromba e un trombone; poi c’è Pipi, seconda voce e ‘showman’.ska-p

Il concerto era al Sashall, lunedì 16 Marzo.
Hanno aperto il concerto gli Asian Dub Foundation, un gruppo stranissimo, dal genere indefinibile (dall’elettronica al reggae) e di origine inglese/orientale(!). Anche se li ho visti solo per pochi minuti colpivano molto per i grossi tamburi mischiati a bassi potenti e suoni elettronici.
Alcuni minuti di attesa, in cui cresce l’eccitazione tra il pubblico… E finalmente arrivano gli Ska-p!!!io e mia cugina

Prima dell’inizio del concerto io e mia cugina, ansiose di vedere bene, ci siamo messe abbastanza vicine al palco, al centro. Non l’avessimo mai fatto! Appena hanno cominciato a suonare è partito il pogo più violento della storia, e abbiamo visto la nostra vita scorrerci davanti agli occhi… Per salvarci siamo andate più indietro, in una zona dove c’era un pogo un pò più sostenibile!

Hanno cominciato con un pezzo del nuovo album, Ni fu ni fa. Poi subito una serie degli amatissimi vecchi pezzi, come Niño soldado, Romero el madero (durante il quale Pipì ha fatto irruzione travestito da poliziotto in tenuta zio-samanti-sommossa), la bellissima Mestizaje contro il razzismo, Tio Sam (in cui è arrivato uno Zio Sam sui trampoli!), Cannabis, Welcome to hell.
Ad un certo punto è partito spontaneamente dal pubblico il classico coro da manifestazione “Berlusconi pezzo di m…” e i madrileni ci hanno suonato sopra facendolo diventare un ritornello reggae…! Poi per fortuna Pulpul ha detto “basta” e hanno riattacato con i loro pezzi.

A sorpresa hanno fatto -con mio grande piacere- la cover di ‘I fought the law’ dei Clash. Tra le nuove canzoni hanno suonato El libertador, El imperio caerà e Crimen solicitationis, un durissimo attacco al Papa, accusato di aver coperto i preti indagati di pedofilia.
Poi si continua a ballare e saltare con Derecho de admision; in Casposos Pipi era una maga truffatrice, in Verguenza un ‘torero assassino’… E poi tanti altri pezzi dei vecchi album, Solamente per pensare -sull’episodio della morte di Carlo Giuliani- cantata in italiano, e immancabili A la mierda e El vals del obrero. torero

Quando hanno spento le luci e portato via alcuni strumenti abbiamo pensato che lo spettacolo fosse finito… Ma mentre stavamo già uscendo sentiamo le note delle trombe raggiungerci e corriamo di nuovo dentro!

A questo concerto c’era veramente tanta gente, e tutti pogavano e ballavano; era un’esplosione di energia e divertimento. Ad un certo punto ho visto volare di tutto: giubbotti, acqua dalle bottiglie,una scarpa e perfino uno zaino. Dal vivo gli Ska-p danno il loro meglio: il loro suono è sempre preciso e perfettamente coordinato anche se a ritmi velocissimi, sembrano non esaurire mai l’energia, si divertono e fanno divertire… Suonano ancora 3 o 4 canzoni, tra cui Intifada, in cui condannano il governo israeliano; e per finire la fogantissima Gato Lopez. Infine gli spagnoli hanno scherzato col pubblico, il trombettista ha alzato il suo kilt (!) e c’è stato una specie di spogliarello di pulpul; ci hanno ricordato così che non sono più giovanissimi e che con l’età viene la pancetta…

Adesso è davvero finita: usciamo, siamo sopravvissute al concerto del più grande gruppo ska al mondo… Addosso, sudore proprio e di altri, birra e acqua schizzata da chissà dove; siamo esauste, ma ci siamo divertite da pazzi. Ho cantato a squarciagola praticamente tutte le canzoni -infatti sono rimasta senza voce- ho saltato, ballato e pogato come una matta per tutto il concerto. Ho perso 5 anni di vita…ma ne è valsa la pena! 😉
-Le foto le ho scattate io-

da-sopra

Annunci

~ di milla2dot0 su marzo 20, 2009.

9 Risposte to “Ska-p”

  1. Eheh! 😀
    Io sono andata due o tre anni fa a sentirli e ti dico solo che ho distrutto le mie convers… Dopo quel giorno non sono state più le stesse!!-.-

    • anche le mie sono state messe a dura prova!! cmq a breve le recensioni dell’irlanda in festa 😉

  2. Ska-P = i b b o i a

    Bella recensione, però. Brava. 🙂

    • Grazie mille Lore! …ma esponimi pure più approfonditamente cosa intendi con “ska-p = ibboia”..!

      • Essenzialmente, intendo che non mi piace il loro modo di fare musica.

        Cioè, intendiamoci: meglio la loro musica di quella di TANTI altri gruppi Ska (almeno loro hanno quella verve punk che un po’ li salva), però questo non basta a renderli gradevoli alle mie orecchie.

        Prima di tutto, le trombette. Le trombette. Ok, non sono in tutte le canzoni (graziaddio), però io ODIO le trombette, che distruggono qualunque aspirazione a comporre una bella canzone.

        Secondo, la chitarrina sega stile reggae. Ok, anche quella non è in tutte le canzoni (di nuovo, graziaddio), però quando la sento mi si accappona la pelle. La chitarra elettrica mi piace, ma non quando viene suonata in quel modo.

        Terzo, sono troppo gratuitamente festaioli. Se voglio essere festaiolo, al massimo ascolto folk metal.

        Infine, sono esageramente troppo comu-oltranzist-rivoluzionist-sinistroid-legalazzila-terzomondisti. Troppo.

        Contenta?

  3. Ahahah… Wow hai colto in pieno l’essenza ska-p! Verve punk, trombette, chitarrina reggae e festaiolità, più l’ideologia… Esatto!! E se ti piace tutta questa roba, sono mitici 🙂
    -ok è vero che sono un pò esagerati, però almeno loro tengono sveglia la coscienza!-

  4. Ho trovato il tuo blog!!
    Aaaah dovevo esserci…me l’avevano anche proposto di andarci ma a volte sono testardo =(….a proposito…A LA MIERDAAA REACCIONARIOS, ME LA SUDA TODO LO QUE PUEDAS LADRAR, SIEMPRE AME LA LIBERTAD! (sono andato sul semplice, io lo spagnolo non lo so!)

  5. è stato il mio primo concerto e mi sono troppo divertito!! l’ultima volta che li ho visti erano al palasharp l’11 dicembre 2010! sono sempre i migliori!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: